PRODUZIONE SISTEMA SCARICO/CARICO TRAVI-PERLINE-LAMELLARI

In: Legno

PRODUZIONE DI UN CARICO/SCARICO TRAVI-PERLINE-LAMELLARI PERSONALIZZATO

Progettazione, costruzione ed installazione del sistema di carico dei travi di legno sulla rulliera d’ingresso dell’asciatrice e il conseguente scarico dalla rulliera d’uscita.

 

STRUTTURA 

Il sistema è costituito da n° 5 bracci di carico sui quali saranno appoggiati i travi da lavorare, gli stessi saranno traslati sulla rulliera d’ingresso dell’asciatrice con un sistema a doppia catena che assicura il carico di un singolo trave per volta, per quanto l’operatore protrà appoggiare tanti travi quanto è la capienza.

Il trave viene traslato contro i riferimenti di allineamento ed un sistema di sensori assicura che sia correttamente allineato, viene poi appoggiato sulla rulliera che inizia a traslarlo verso la lavorazione mentre il rullo di allineamento lo mantiene contro i riferimenti durante la traslazione in avanti.

Una volta lavorato e uscito dall’asciatrice un altro sistema di n° 5 bracci provvede al sollevamento del trave lavorato dalla rulliera d’uscita e traslato fuori dalla stessa verso dei riferimenti dove, tramite muletto, vengono scaricati.

I bracci di carico/scarico hanno una lunghezza di 2,0 metri con una disponibilità di carico/scarico di 1,2 metri perché 0,8 mt  serve per il sistema di allineamento e perché risulta la parte che scompare sotto il livello di traslazione delle rulliere per l’appoggio/sollevamento dei travi.

IMPIANTO PNEUMATICO 

I bracci sono suddivisi in una parte fissa iniziale ed una parte mobile che è inserita tra i rulli della rulliera e attraverso l’utilizzo di cilindri pneumatici quest’ultima parte può essere posta sopra il livello dei rulli permettendo ai travi di essere allineati prima del loro appoggio/sollevamento.

Anche il sistema di cadenza utilizza un sistema pneumatico affinché solo uno transiti verso la parte di allineamento.

 

SISTEMA ELETTRICO E DI SICUREZZA

 I bracci hanno un quadro elettrico che controlla la rotazione delle catene sia per i bracci di carico che i bracci di scarico e tutti i sensori che contribuiscono a cadenzare lo scorrimento di travi nelle due direzioni.

Il sistema dei bracci verrà implementato con la movimentazione delle rulliere e verrà, inoltre,  unificato il circuito delle emergenze con l’asciatrice affinché un eventuale malfunzionamento su uno qualsiasi degli elementi che compongono la linea provvederà a bloccare il tutto.

Commenti

Lascia il tuo commento